Gli indicatori della crisi d’impresa

Gli indicatori della crisi d’impresa

crediti deteriorati
Crisi d’impresa e crediti deteriorati
13 Febbraio 2020
leadership femminile
Leadership femminile in Italia
4 Marzo 2020
indicatori crisi dimpresa

Ti capita mai di sentirti bene la mattina, non avvertire alcun malessere e poi sentirti un po’ frastornato nel pomeriggio? Alla sera: febbre! In realtà non è poi una situazione così improvvisa, dato che evidentemente il tuo corpo ti ha lanciato dei segnali per farti capire che era in arrivo un’alterazione del tuo stato di salute. Forse uno starnuto che hai giustamente trascurato, un po’ di raffreddore o qualche brivido di troppo. Insomma, i sintomi che qualcosa non andasse ci sono comunque stati ma giustamente, per via di impegni o altro, non ci hai prestato molta attenzione.

Una crisi di impresa funziona esattamente nello stesso modo: se ci sono dei problemi, non tardano ad arrivare i primi sintomi. Sta a te essere in grado di riconoscerli prima che sia troppo tardi. Per evitare di sottovalutare o sopravvalutare il rischio, è giusto che tu sia al corrente di quali sono gli indicatori di una crisi d’impresa. Attenzione però: una volta memorizzati, cerca di scoprire se la tua attività soffre di questi sintomi prima che sia troppo tardi.

7 indicatori della crisi d’impresa che non puoi ignorare

Secondo il Sole 24Ore i più rappresentativi indicatori della crisi d’impresa sono sette e grazie a loro è possibile riconoscere gli squilibri economici, patrimoniali e finanziari che precedono una possibile crisi aziendale.

  1. Patrimonio netto negativo 

L’indicatore forse più lampante, e persino meno indicatore, quanto più testimonianza vera e propria.  Se il tuo patrimonio è consumato dalle perdite la crisi aziendale è già in atto. Potresti persino evitare di rilevare gli altri indicatori della crisi di impresa e passare subito all’azione per arginare il problema. Le strade da seguire possono essere

  • Ricostruire il patrimonio attraverso nuove risorse portate dai soci
  • Avvio di un processo di ristrutturazione aziendale.
  • Liquidare la tua attività.

Se sei incappato in questo primo indicatore corri ai ripari velocemente, in modo da avere ancora spazio di manovra per arginare la situazione.

  1. DSCR previsionale a 6 mesi

Questo indicatore, Debt Service Coverage Ratio, misura la capacità di rimborso del debito dell’azienda e la conseguente sostenibilità del debito.

Dunque si calcola un indice per cui i flussi di cassa operativi (al netto delle imposte) devono essere superiori ai flussi di cassa in uscita necessari per il pagamento dei debiti bancari.

Tantissime realtà aziendali, e dunque tanti imprenditori come te, hanno difficoltà nel redigere un previsionale non solo da 6 a 12, ma persino trimestrale. Ecco perché il DSCR può avere un peso specifico nell’individuazione della crisi di impresa.

  1. Oneri Finanziari sui Ricavi

In base a ciascun settore, è calcolato un indice che fornisce un’informazione sulla sostenibilità dell’indebitamento: grazie alla facilità con cui è possibile calcolarlo, potrai constatare nell’immediato che valore ha anche in base al quadro generale degli altri fattori da considerare.

  1. Patrimonio netto su mezzi di terzi

Come già saprai, più la tua impresa è capitalizzata con mezzi propri (tuoi o dei soci) più è solida: infatti, più il tuo capitale riesce a coprire gran parte delle passività meglio è. È importante valutare l’indice in base al proprio settore di competenza.

  1. Attivo a breve su passivo a breve

Questo indicatore della crisi d’impresa permette di misurare lo squilibrio che c’è all’interno del capitale circolante operativo. Anche in questo caso va calcolato il rapporto tra attivo e passivo a breve.

  1. Cashflow e attivo

Questo rapporto ti può aiutare a capire quanta cassa genera all’effettivo tutto quello che hai investito nell’attivo, ovvero i beni capitali e l’attivo circolante. Ci sono valori soglia proposti per questo indicatore.

  1. Debiti previdenziali e tributari su attivo

Ultimo ma non meno importante, il segnale che riguarda i debiti previdenziali e tributari. Questo tipo di indicatore della crisi di impresa comporta un’inevitabile procedura di allerta.

Come analizzare nell’insieme gli indicatori della crisi di impresa?

Come purtroppo hai potuto constatare tu stesso, è quasi impossibile rilevare e riconoscere, tutti gli indicatori della crisi d’impresa. Esistono degli strumenti, come ad esempio il Gps aziendale che ci permette di assisterti durante una fase così delicata. Il Gps aziendale è formato da una serie di indicatori che monitorano la situazione e l’andamento della tua azienda: si tratta di una componente strettamente personalizzata, creata e gestita appositamente per le esigenze di quella determinata impresa.

Non sai come fare? Rivolgiti ai nostri esperti

Per far ciò è necessario un consulente aziendale, in grado di interpretare non solo i dati numerici, ma anche le tue esigenze e necessità. Solo a quel punto potremo predisporre un navigatore aziendale che realizzi degli indicatori della crisi di impresa che tengano conto di questi fattori e degli obiettivi desiderati.

 

Chiedici di più!