Art 231 – tutela dell’amministratore: cos’è il M.O.G.?

Art 231 – tutela dell’amministratore: cos’è il M.O.G. e perché dovresti adottarlo

Conto prelevamento soci
Conto prelevamento soci: cosa significa questa voce in bilancio
23 Agosto 2021
tutela amministratore

tutela amministratore

La responsabilità amministrativa delle società è un principio ormai ben noto e consolidato nel nostro ordinamento giuridico. Saprai bene che è stato introdotto una ventina di anni fa dal D. lgs. 231/2001 in tutti i casi in cui un tuo dipendente o collaboratore commetta uno dei reati specificamente previsti dalla normativa.

Ma questo principio oggi sta assumendo un ruolo sempre più centrale.

Sia per le rilevanti modifiche normative, anche molto recenti, sia purtroppo – e soprattutto – per l’impatto che la pandemia da Covid-19 ha avuto nel mondo lavoro, imponendo a te imprenditore tutta una serie di precauzioni a tutela della sicurezza e salute dei lavoratori.

Dunque come puoi tutelarti? In che modo difenderti da questa responsabilità che diventa sempre più insidiosa per te, comportando non solo sanzioni pecuniarie ma anche un notevole danno all’immagine della tua azienda?

Esiste uno strumento, l’art. 231 a tutela dell’amministratore che prevede uno specifico MODELLO 231: approfondiamolo insieme.

Art 231 – tutela dell’amministratore: la responsabilità delle Società

Il D. Lgs. 231/2001 attribuisce alle Società di qualunque tipo una specifica responsabilità “amministrativa” (che, in realtà, nella sostanza è di natura penale) nel caso in cui vengano compiuti da parte di amministratori, dipendenti o collaboratori alcuni specifici reati ben individuati.

Si tratta di una norma che è frutto di una volontà estremamente seria del legislatore, che costituisce un’eccezione alla regola.

Infatti, sin dai primi anni di studio nella facoltà di legge si impara un principio fondamentale, quello secondo cui la responsabilità penale è personale: di un reato, cioè, può rispondere esclusivamente chi lo ha commesso.

Va da sé che una società, non essendo una persona fisica, non può materialmente commettere un reato e dunque non può risponderne.

Invece con il D.Lgs 231/2001 si è voluto punire penalmente non solo il legale rappresentante dell’ente o chi ha agito in nome della società, ma anche la società stessa, che da tale reato ha ottenuto un vantaggio economico.

Ebbene mettiamo il caso (di pura fantasia) che un tuo dipendente ce l’abbia con te. Che voglia provocarti un danno economico e di reputazione. Come può fare? Potrebbe commettere uno dei reati previsti dalla norma e dire che l’ha fatto nel tuo interesse.

Esiste un modo per difendere la tua azienda?

Art 231 – Tutela dell’amministratore: che cos’è il Modello Organizzativo di Gestione (M.O.G.)

Vogliamo tranquillizzarti. Un modo per tutelarti c’è, ed è anche molto efficace.

Si tratta del Modello Organizzativo di Gestione, detto anche M.O.G. o Modello 231, cioè un sistema di gestione aziendale attraverso il quale potrai dimostrare, in caso di eventuali indagini penali o di un giudizio amministrativo, di aver fatto tutto ciò che potevi per impedire che il reato fosse commesso.

Se correttamente elaborato, quindi, il modello 231 esclude la responsabilità della tua azienda.

Non è però semplicissimo da adottare, la cosa migliore è consultarti con un esperto che sappia opportunamente indirizzarti.

Se lo desideri, puoi rivolgerti a noi per una consulenza personalizzata: tra l’altro in questo periodo ti abbiamo riservato una promozione eccezionale perché ti offriamo la tua consulenza completamente gratuita!

Modello 231 è obbligatorio – i reati previsti

Ma torniamo al nostro M.O.G. 231.

Quali sono i reati che aiuta a prevenire? La normativa ne prevede molti, ma i principali sono:

  • Resti di corruzione
  • Reati di concussione
  • Reati in materia di sicurezza sul lavoro
  • Reati ambientali
  • Reati di criminalità informatica
  • Reati societari
  • Reati fiscali
  • Terrorismo ed eversione dell’ordine democratico
  • Violazione del diritto d’autore

Il MOG 231 è obbligatorio? No. Ma è sicuramente uno strumento incredibilmente utile per la tua azienda, e non solo perché la proteggi dalla responsabilità derivante dalla commissione dei reati previsti dal D. Lgs. 231/2001.

I vantaggi che questo modello ti offre sono moltissimi:

  • Ti garantisce una migliore organizzazione e gestione aziendale, consegnando le redini dell’azienda al c.d.a.
  • Ti terrà al riparo da reati commessi con dolo da dipendenti “infedeli”
  • Ti permette una effettiva tutela dell’amministratore senza essere chiamato a rispondere con il patrimonio personale in caso di malagestio
  • Darà una gran bella immagine della tua azienda all’esterno, un’azienda moderna, organizzata ed efficiente
  • Ti farà risparmiare bei soldini in termini di spese legali che un eventuale processo a tuo carico comporterebbe
  • Ti permetterà nuove ed interessanti occasioni commerciali: sono molti gli enti, anche pubblici, che per fare affari con te potrebbero richiederti il Modello 231.

Quindi perché non pensarci seriamente?

Clicca qui e richiedi la tua CONSULENZA GRATUITA.

Art 231 tutela dell’amministratore: quali sono i rischi

Ma in concreto quali sono le sanzioni previste nel caso di reati commessi nell’interesse di una società?

Attenzione perché non sono solo di natura economica, ma possono essere molto pericolose:

  • Sanzioni pecuniarie anche molto elevate;
  • Danno all’immagine;
  • Divieto di contrattare con la P.A.;
  • Sospensione o revoca di autorizzazioni, licenze o concessioni.

Tutto ciò ti espone al rischio di fallimento.

Come si compila il Modello 231?

Non esiste un modello 231 standard, identico per tutti.

E questo perché ogni impresa ha le proprie peculiarità, i suoi processi produttivi, un diverso settore merceologico e persino differenti interlocutori; per dirla in una parola, la tua azienda è unica.

Dunque anche il M.O.G., che ne rispecchia l’assetto interno, è specifico e va elaborato per la tua particolare società.

È possibile tuttavia elencare alcuni elementi comuni che vanno inseriti nel Mod 231:

  • Procedure tecnologiche
  • Strumenti informatici
  • Software
  • Disposizioni organizzative
  • Codici interni comportamentali

Tutti questi elementi concorrono ad elaborare il Modello 231, che dovrà poi venire condiviso con tutti i settori di cui si compone l’azienda, dalla produzione all’amministrazione alle risorse umane. Lo scopo è farlo conoscere e rispettare da tutti coloro che lavorano con te.

Se desideri metterti al riparo dalle sanzioni previste dal D.Lgs 231/2001 hai la possibilità di dotarti del Modello 231, che in più, come abbiamo visto, ha sicuramente un effetto positivo nella vita della tua impresa.

Non esiste un MOG standard, ma va sviluppato caso per caso in base alle dimensioni, alla complessità e al livello di rischio dell’azienda.

Noi possiamo aiutarti a realizzarlo al meglio: contattaci subito per un affiancamento personalizzato!