Check up aziendale gratuito di aprile: ecco com’è andata

Check up aziendale gratuito di aprile

gestire il tempo
Gestire il tempo, delegare e altre cose che dovresti fare
22 Maggio 2019
marginalità
Dove finisce la tua marginalità economica?
4 Giugno 2019
ROL0556

ROL0556

Di sicuro avrai sentito parlare del check up aziendale, o tagliando aziendale, che molte imprese effettuano per controllare il loro stato di salute e capire se c’è qualcosa che è possibile fare. Si tratta di un controllo preventivo o posteriore, volto a identificare eventuali criticità e a mettere in piedi un sistema correttivo.

Strumenti del genere sono consuetudine negli Stati Uniti e in tutto il mondo. In Italia vige spesso una mentalità che concepisce l’impresa come un qualcosa di strettamente familiare, su cui gli “estranei” non possono intervenire. In realtà, come mostra l’esempio delle Srl e delle Spa, è non solo possibile ma anche utile che un team di persone con diverse conoscenze e background collabori insieme per raggiungere un risultato. L’intervento di un professionista  può rivelarsi un aiuto prezioso da parte di chi conosce perfettamente l’ambiente in cui si opera.

Check up aziendale gratuito di aprile: ecco com’è andata e i risultati raggiunti

Andrew & Sax Advisor ha una missione, che è quella di aiutare le imprese attraverso la consulenza aziendale. Tutti i giorni abbiamo a che fare con problematiche finanziarie, fiscali, di gestione o di reputazione. Abbiamo capito che spesso il problema è che le pmi non hanno gli strumenti a disposizione per creare un sistema di controllo, né tantomeno per effettuare autonomamente un check up aziendale.

Così, abbiamo deciso di offrire per tutto il mese di aprile un tagliando aziendale completamente gratuito. E adesso possiamo tirarne le somme!

Le problematiche emerse

La nostra offerta è stata accolta molto bene, tanto che in 20 giorni lavorativi ci sono arrivate più di 200 richieste da parte delle aziende! Tutti ci hanno chiesto aiuto per risolvere determinate problematiche e necessità, nuove o esistenti da sempre, che pregiudicano l’andamento delle loro imprese.

Il problema finanziario

Una parte delle richieste che ci sono pervenute erano di carattere finanziario. Ancora oggi, infatti, moltissime piccole e medie imprese si trovano a dipendere dalle banche per proseguire la loro attività. Questa situazione di stallo non può durare in eterno: prima o poi sarà necessario un momento di confronto.

In questo caso mentre una gestione quotidiana, anche con la collaborazione dell’intero team interno, si limiterà – per quanto importante – a “mettere una pezza” e risolvere le criticità imminenti, l’intervento di un consulente può andare alla radice del problema e cercare di uscire da questo circolo vizioso, in modo da non trovarsi più in questo tipo di situazioni.

Il check up aziendale dei problemi economici

Altra casistica importante è quella rappresentata dai problemi economici. Un check up aziendale può essere utile in tutti quei casi in cui si riscontrino delle discrepanze in cassa a fine anno.

Stiamo parlando di tutte quelle situazioni in cui tu imprenditore lavori tutto l’anno e riesci a produrre un guadagno di tutto rispetto avendo quindi un bilancio che ti rassicura. Ma a fine anno, in tasca, non ritrovi quello che pensavi di avere.

È un problema molto comune, quello del guadagno fiscale: guadagno che nella realtà va poi a perdersi tra imposte, banche e altre faccende da sistemare. In questo caso si va a creare un divario tra l’andamento dell’azienda, che è ottimo, e il guadagno dell’imprenditore, che non lo è di certo.

Un divario inspiegabile all’imprenditore, che ha comunque operato al meglio, che ha lavorato e ha avuto molti clienti.

check up aziendale Andrew & Sax

L’imprenditore qui rischia in prima persona il suo patrimonio personale: se qualcosa va storto, sarà costretto a provvedere di tasca sua. Eppure, ancora oggi questi imprenditori sono restii a separare il loro patrimonio da quello aziendale. Magari perché sono convinti che il passaggio a Srl comporti troppi costi.

Questa convinzione – sbagliata – frena gli imprenditori, che continuano così a mettere a rischio il loro patrimonio personale.

Il passaggio a una Srl o una società di capitali può essere invece la soluzione giusta. Ciò consente di creare un soggetto giuridico a sé stante, indipendente dai patrimoni personali dei soci, ma richiede ovviamente una differente cultura imprenditoriale e una diversa gestione da implementare. Questa cultura deve partire dall’imprenditore in prima persona e non può certo derivare dal commercialista, che non può occuparsi dei modi per amministrare al meglio la società quanto piuttosto di assicurarsi che la società stessa sia in regola dal punto di vista fiscale.

La questione delle tasse

Abbiamo detto che spesso il problema economico sussiste solo a fine anno, quando è il momento di pagare le tasse e tutti i guadagni magicamente spariscono. La scelta di una determinata forma giuridica, in casi come questo, può, a volte, permettere di abbattere la pressione fiscale in maniera del tutto legale.

Il problema è che spesso gli imprenditori non conoscono gli escamotage legali che permettono di raggiungere questo risultato. E anche se lo conoscono, è necessario effettuare un’analisi per verificare se questa tipologia di azienda permette queste misure.

La cultura imprenditoriale e il check up aziendale

Tutte queste problematiche, in fondo, possono essere ricondotte a una sola, che è la mancanza di una cultura imprenditoriale, diversa da quella di 10 anni fa e con cui è necessario fare i conti. Gli stessi imprenditori con cui abbiamo avuto a che fare hanno ammesso che non è certo il loro lavoro il problema: si produce e si vende, ma non si riesce ad avere il controllo della reale redditività.

E certo le pmi non possono permettersi di assumere un manager con queste specifiche funzioni, che è generalmente un professionista che – per via delle sue competenze – costa caro.

Quindi, qual è la soluzione? Imparare autonomamente a gestire questa “nuova” impresa.

E questo è quello che fa Andrew & Sax Advisor, attraverso il nostro metodo che prevede innanzitutto l’analisi delle criticità, attraverso il check up aziendale.

Una volta individuato il problema si predispone quindi un piano di intervento in grado di correggerlo e un trasferimento delle conoscenze. Si crea così internamente la famosa figura del manager.

Questa è la nuova impresa, moderna e funzionale: solo dopo aver pensato a risolvere le problematiche si può pensare anche a progetti più grandi, che prevedono ristrutturazioni aziendali o passaggi generazionali, o una crescita economica in generale.

La promozione del tagliando aziendale è terminata, ma la prima consulenza è ancora gratuita!