Analisi azienda: come effettuarla, in cosa consiste e quali parametri

Analisi azienda: come effettuarla, in cosa consiste

AdobeStock 129318537
La diffusione dei Gps aziendali come strumenti di controllo
18 Marzo 2019
Copia di Senza titolo
Chiusura di bilancio: facciamo tornare i conti
1 Aprile 2019
laboratory

laboratory

L’analisi azienda può essere una chiave di svolta per il management di un business. Non tutti la svolgono regolarmente, e alcuni non sanno nemmeno della sua esistenza. Sei uno di questi? Se è così, oggi ti svelerò tutti i segreti per effettuare un’analisi azienda efficace, che ti permetta di rilevare le criticità e instaurare degli standard di miglioramento effettivi.

Tutto questo può portarti a un aumento del volume degli affari, o meglio del tuo MOL (margine operativo lordo) se effettuato con coscienza e ragionamento.

Analisi azienda: come effettuarla, in cosa consiste e quali  parametri considerare

Ogni impresa dovrebbe avere la possibilità di dotarsi di strumenti di controllo di gestione.

Abbiamo visto, nelle scorse settimane, quanto sia importante avere pieno controllo della propria attività, in tempo reale, per poter performare al meglio.

Ma quella è soltanto la punta dell’iceberg… il cruscotto aziendale è una metodologia disegnata appositamente per ogni singola attività a seguito di un attento lavoro di analisi aziendale. È questa la chiave di volta: il tagliando aziendale, ovvero  l’ analisi finanziaria, gestionale, economica e fiscale di un’azienda costituisce proprio il momento del “check up” e il cruscotto è la conseguenza pratica per migliorare le performance..

Fanno parte dell’analisi azienda tutta una serie di fattori che vengono sottoposti al vaglio dei consulenti, che hanno il compito di rivoltare come un calzino l’impresa al fine di avere la situazione nel suo complesso sotto controllo, tra cui l’analisi contesto aziendale, l’analisi swot azienda e molto altro.

Quindi, in cosa consiste l’analisi azienda? Come si strutturano i diversi momenti e quali sono le conseguenze concrete per la tua impresa?

Come si svolge l’analisi azienda

In quanto consulenti direzionali, noi di Andrew & Sax abbiamo una metodologia ben precisa riguardante l’analisi azienda. Esistono infatti delle fasi che si susseguono in ordine cronologico: la mancanza di una di queste comporta l’impossibilità di proseguire.

Per questo è importante essere onesti e trasparenti con i consulenti gestionali: solo essendo a conoscenza di tutte le dinamiche e dopo aver analizzato i dati a disposizione possiamo proporre una strategia vincente.

I momenti dell’analisi azienda

Quando abbiamo fondato la nostra azienda, ci occupavamo prevalentemente di consulenze a carattere regionale. Oggi, con più di 100 dipendenti nel nostro organico, siamo in grado di intervenire su tutto il territorio nazionale, perché il sopralluogo è uno dei momenti fondamentali dell’analisi aziendale.

1. Rilevazione delle criticità

La prima cosa che facciamo quando ci rechiamo in sopralluogo è individuare innanzitutto gli obiettivi che l’imprenditore e  l’impresa  stessa stanno perseguendo in quel momento. Questo avviene attraverso un colloquio con i titolari e gli amministrativi.

Spesso è lo stesso colloquio a riservare delle sorprese: a volte gli imprenditori, presi dalla produzione quotidiana, non si soffermano a pesare tutte quelle diseconomie e incidenze dovute alle banche, al fisco, ai ritardi negli incassi… o semplicemente non vedono “il quadro storto in casa loro”.

Con il colloquio forse arriverai a domandarti chi sei, dove sei diretto e perché lo stai facendo. È del tutto normale! Significa che stai prendendo coscienza del fatto che la mentalità deve cambiare.

A questo punto si procede alla rilevazione delle criticità, che possono essere di diverse tipologie: produttive, finanziarie, fiscali, gestionali, relative ai dipendenti… si studia e analizza ogni problematica.

2. L’analisi SWOT azienda

Dell’analisi azienda fa parte anche la categoria SWOT. No, non si tratta di una forza speciale che irrompe nel tuo ufficio, e nemmeno in una serie di faticosi piegamenti!

L’acronimo Swot sta per strenghts (forze), weakness (debolezze), opportunities (opportunità) e threats (minacce). L’università di Stanford sviluppò questa analisi negli anni ’60.

Si tratta di una metodologia molto efficace per rilevare quindi tutte le caratteristiche salienti di un’impresa.

analisi azienda swot

L’analisi swot azienda si basa sulla definizione di un determinato obiettivo. A partire da questo, si analizzano i punti di forza che concorrono al raggiungimento di quest’obiettivo e invece gli elementi di debolezza che possono ostacolarlo. Da lì si intraprendono delle azioni volte a migliorare le debolezze, sfruttare le opportunità e ridurre le minacce. Di conseguenza, tutto il lavoro verrà pianificato per quest’obiettivo.

Confrontandosi con l’imprenditore emergeranno vari obiettivi, verranno stilate le priorità e deciso insieme un eventuale piano d’azione.

3. Piano d’azione

Una volta rilevate le criticità e definiti i punti di forza e di debolezza, i consulenti passano al piano d’azione dell’analisi azienda. In base agli obiettivi definiti, questi possono consistere in una serie di modifiche strutturali, gestionali o di processi decisionali, tutte volte ovviamente al raggiungimento dell’obiettivo, all’eliminazione delle criticità e al miglioramento degli standard.

I costi e i ricavi vengono analizzati per trovare trend significativi, e viene stilato un report che include tutte le azioni intraprese per migliorare l’andamento degli affari.

Spesso l’imprenditore è si consapevole delle proprie criticità, ma non del loro peso effettivo sull’azienda.

I nostri consulenti avranno così la certezza di aver fatto tutto quanto necessario per aiutare l’imprenditore nella definizione di una strategia, in base ai suoi desideri e alle sue necessità.

4. Trasferimento know-how

L’analisi azienda è stata fatta, la strategia decisa, le azioni intraprese. Con l’analisi azienda completa passiamo al trasferimento del nostro know-how all’imprenditore e al suo team.

Grazie a questo passaggio di conoscenze l’imprenditore sarà in grado di proseguire con una metodologia controllata, evitando completamente alcuni errori o correggendosi in tempo reale senza subire gravi effetti collaterali.

La formazione di una vera e propria cultura aziendale è la chiave per un miglioramento costante dei propri standard. Questa fase di formazione comprende un confronto tra i consulenti e i clienti.

Solo in questo modo possiamo essere sicuri di aver svolto un lavoro a regola d’arte, permettendoti di applicare correttamente i metodi e fornendoti degli strumenti di controllo di gestione accurati e precisi.

Cosa aspetti?